Sito   Arenas - Tiny
click sulle foto per ingrandirle
Tipologia MINIERA
Comune Fluminimaggiore
Provincia CI
Descrizione
 
La miniera di Arenas si trova nel comune di Fluminimaggiore (CI) ed è situata a circa 600 mt di altitudine a ridosso del rilievo granitico di Punta Tiny. L’attività estrattiva interessava principalmente i minerali piombo-zinciferi.
Il sito si può raggiungere percorrendo la SS 130 in direzione di Iglesias, proseguendo poi per la frazione di San Benedetto. Da qui si procede per circa 10 Km lungo una strada bianca sino ad arrivare all’altezza di un incrocio; da qui si prosegue diritti per altri 6 Km e si arriva nel cuore degli immensi scavi della miniera. La presenza di una fitta vegetazione occulta in parte le vecchie abitazioni dei minatori e della direzione, compresa una piccola chiesetta.
La miniera di Arenas fu scoperta dall’inglese George Henfrey nel 1877, che ottenne la concessione mineraria di “Genna Carru” e nel 1883 quella di “Su Pitzianti”. L’attività estrattiva iniziò subito su un giacimento superficiale a galena, al quale fu dato il nome di cantiere “San Carlo”. Nel 1891 le concessioni furono cedute alla Pertusola, che però preferì concentrasi sulla miniera di “Su Pitzianti”. Nel 1927 il Corpo delle Miniere di Iglesias le revocò la concessione di "Genna Carru". Seguirono periodi di scarsa e talvolta assente attività per riprendere con l’ingresso nella società di alcuni imprenditori, che diedero luogo a nuove iniziative. Tra il 1943 e il 1945 furono costruiti un nuovo pozzo, una nuova laveria a “Genna Gureu” e le abitazioni del villaggio minerario di Arenas.
La svolta decisiva della coltivazione della miniera si ebbe nel dopoguerra con l’inserimento nel comparto estrattivo delle palemeccaniche e dei camion. Questi mezzi pian piano, ma inesorabilmente, consentirono di operare a giorno, creando enormi scavi e determinando la scomparsa di una intera collina. In questo periodo vi hanno lavorato 120 minatori oltre ad una ventina di impiegati. La miniera di Arenas fu unita, grazie ad un accordo con la Monteponi-Montevecchio, alla miniera di Tiny. Negli anni ‘50 insorsero alcuni problemi riguardanti il trattamento dei minerali estratti, che indusse poi la Monteponi-Montevechio a interrompere i rapporti con la Pertusola. Questo fatto determinò la chiusura della miniera di Tiny.
Nel 1969 la miniera di Arenas fu ceduta alla società Piombo Zincifera Sarda, alla quale subentrò nel 1982 la SAMIM, senza dar luogo ad altri lavori. Nello stesso anno la miniera cessò definitivamente l’attività.
 

Indietro
"Clorite"
"Granato"
"Pyrossene"
Allophane
Andradite
Anglesite
Antimony
Aragonite
Arsenic
Arsenopyrite
Aurichalcite
Azurite
Baryte
Berthierite
Beudantite
Bindheimite
Bismite
Bornite
Bournonite
Brochantite
Calcite
Caledonite
Carminite
Cerussite
Chalcanthite
Chalcocite
Chalcopyrite
Chrysocolla
Connellite
Copper
Covellite
Cuprite
Dufrénite
Epidote
Fluorite
Freibergite
Galena
Goethite
Gypsum
Halloysite
Hematite
Hemimorphite
Hydrozincite
Jamesonite
Jarosite
Leadhillite
Linarite
Litharge
Magnetite
Malachite
Massicot
Mimetite
Minium
Muscovite
Nontronite
Pharmacosiderite
Phosgenite
Planchéite
Plattnerite
Plumbojarosite
Pseudomalachite
Pyrite
Pyromorphite
Pyrrhotite
Quartz
Rosasite
Scheelite
Scorodite
Silver
Smithsonite
Spangolite
Sphalerite
Stibnite
Sulphur
Tetrahedrite
Titanite
Tremolite
Vesuvianite
Wollastonite
Zircon