Sito   Togoro
click sulle foto per ingrandirle
Tipologia MINIERA
Comune Gonnosfanadiga
Provincia VS
Descrizione
 
LA MINIERA DI TOGORO - L’area mineraria di Togoro si trova nel territorio comunale di Gonnosfanadiga (VS) ed è situata sulle pendici del Monte Linas.
Nel 1870 vigeva un permesso di ricerca per minerali di piombo e nichel, denominato "Togoro". In seguito furono eseguiti altri lavori da vari permissionari, estendendo le ricerche in un'area sempre più vasta. Ne sono testimonianza le varie gallerie improntate lungo i filoncelli mineralizzati o i resti di alcune trincee. Appartengono a questi lavori, quelli realizzati nel 1919 dalla Banca di Sconto Italiana, all’epoca rappresentata dal signor. E. Sanna, con il permesso denominato Monte Linas, poi ceduto alla Società Ansaldo Anonima Italiana .
Nel 1929 fu accordato un permesso di ricerca al signor R. Buzzo, che vi rinunciò nel 1933 per i risultati insoddisfacenti.
Nel 1936, l’AMMI di Roma intraprese una serie di ricerche per minerali di W - Ni - Co e altri solfuri misti. Eseguì la coltivazione sui filoni quarzosi, mineralizzati a wolframite, effettuando scavi in trincee e una galleria in località Togoro. I lavori si protrassero fino al 1942.
Dal 1978 al 1979 furono eseguiti lavori di ricerca per minerali ferrosi, per opera della ditta Sitzia - Collu, detentrice di un permesso denominato "Nuraxi de Togoro". Infine vi condusse lavori di ricerca, con un permesso denominato "Regione Togoro", la società Cogne. Questa effettuò degli scavi lungo un affioramento a magnetite, la cui consistenza fu scarsa e priva di interesse economico.
 

Indietro
"Clorite"
Bismuth
Breithauptite
Cassiterite
Cobaltite
Erythrite
Ferberite
Galena
Goethite
Gold
Gypsum
Hübnerite
Linnaeite
Magnetite
Marcasite
Maucherite
Meymacite
Millerite
Muscovite
Nickeline
Pharmacosiderite
Pyrite
Quartz
Rammelsbergite
Safflorite
Skutterudite
Spherocobaltite
Tungstite